05 dic

Microscopia in campo oscuro

La Demeter Italia ha cofinanziato una ricerca importante svolta dall’Università di Bologna per testare un metodo di analisi per immagini, non nuovo ma finora applicato in altri ambiti e con altre finalità, quale quello della Microscopia in Campo Oscuro.

La Professoressa Lucietta Betti e la D.ssa Olga Kokornaczyk hanno iniziato nel 2010 a fare prove per sperimentare questo metodo come sistema di analisi qualitativa degli alimenti in grado di affiancare gli altri metodi classici del mondo antroposofico: Cristallizzazione sensibile, Dinamolisi Capillare, Cromatografia sensibile. I risultati ricercati sono quelli relativi a una standardizzazione del metodo per tipologia di prodotto. Se questo è possibile allora vuol dire che per le varie categorie di prodotti agricoli di base è possibile una metodologia che ponga in diretto confronto tra loro le differenti tipologie e anche testare le variazioni qualitative dovute al metodo di coltivazione. Il metodo usa solo acqua. Ha quindi una semplicità di base superiore rispetto ai metodi classici per immagini usati in biodinamica. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista scientifica internazionale “The Scientific World” nel 2011.

Vedi qui la presentazione illustrata all’assemblea 2011 della Demeter Italia dalla D.ssa Olga Kokornaczyk. Puoi scorrere le diapositive cliccando sulla freccetta destra/sinistra in basso al centro della presentazione. Puoi scaricare qui anche il manifesto di presentazione della ricerca.

Microscopia in campo oscuro

View more presentations from Demeter Associazione Italia.